Cornice Spontanea

Orto Botanico Cogoleto Fiori spontanei flora spontanea macchia mediterranea spontanea giunco nero Cornice Spontanea

Cornice Spontanea

Nella terza area dell’Orto la vegetazione è stata lasciata in condizioni di spontaneità; solo in apparenza insignificante, è invece importante sotto il profilo scientifico e meritevole di tutela. Su di una superficie di circa 11.000 mq si estende un’associazione vegetale caratterizzata da due specie: il giunco nero (Schoenus nigricans) e l’afillante (Aphyllanthes monspeliensis). In particolare l’afillante, un giglio azzurrino privo di foglie, che - in assenza dei fiori - somiglia molto ad un giunco, è limitato in Italia alla Riviera di Ponente, dove raggiunge l’estremo orientale proprio a Cogoleto, e solo in poche altre località dell’Appennino e del Bresciano; cresce su terreni sassosi e ben drenati, alternandosi ai cespi di giunco nero.

Nell’area si effettuano solo piccoli interventi: rimozione dei pini morti per malattia, miglioramento della percorribilità, apposizione della segnaletica, con riferimento alle specie più interessanti. La presenza di quest’associazione vegetale è in parte legata al passaggio del fuoco che impedisce o rallenta l’evoluzione verso formazioni boschive; la necessità di disporre di tali condizioni può costituire un limite per la sua conservazione.