Le pinete liguri

Orto Botanico Cogoleto Pinete mediterranee boschi di conifere aghifoglie aghi di pino Pinus pinea Pinus halepensis Le pinete liguri

Le pinete liguri

 

Il paesaggio ligure è però caratterizzato da altri boschi termofili, dominati dal pino marittimo (Pinus pinaster), che l’uomo ha favorito enormemente nella sua diffusione durante il secolo appena trascorso per la sua rapida crescita e la frugalità che gli permette di colonizzare terreni poco evoluti e molto poveri. Alle pinete di pino marittimo sono legati due gravi problemi. Uno è costituito dagli incendi: se non si ripetono a breve distanza di tempo, essi possono favorire le pinete, ma se troppo ravvicinati possono portare ad una “desertificazione” accentuata. L’altro gravissimo problema è rappresentato da un parassita, la cocciniglia Matsucoccus feytaudi, che dalla Francia meridionale si è rapidamente estesa in Liguria raggiungendo la Toscana e devastando irreparabilmente il manto verde che sino a pochi decenni or sono copriva i nostri versanti.
In alcune zone della Liguria costiera, specialmente sui promontori calcarei, come Capo Noli, Portovenere, Montemarcello, si osservano altri scenografici lembi di pinete dominati dal pino d’Aleppo (Pinus halepensis), mentre localmente svettano alberi maestosi di pno da pinoli (Pinus pinea).
Nell´Orto Botanico è presente un´ampia collezione delle più rappresentative specie di pini esistenti in Liguria.