La flora delle serpentiniti

Orto Botanico Cogoleto fiori delle ofioliti flora ofiolitica specie ofiolitiche flora del parco del Beigua dafne fiore La flora delle serpentiniti

La flora delle serpentiniti

 

Non sono solo la vicinanza geografica e il generale collegamento territoriale a saldare il legame tra l´Orto Botanico di Cogoleto e il Parco del Beigua: è l´interesse scientifico dato dalla peculiare flora delle serpentiniti, le rocce metamorfiche dette anche "pietre verdi" che contengono elevate quantità di magnesio tali da risultare tossiche per la maggior parte delle piante, a richiedere e meritare un apposito comparto all’interno dell´Orto Botanico.
La particolarità della flora che vi si rinviene è infatti data dalla presenza di entità botaniche altamente specializzate a questo tipo di substrato e di specie che si sono rifugiate su questi suoli per sfuggire alla concorrenza di altre più invadenti; essa costituisce un elemento naturalistico di indubbio valore per la biodiversità del Parco.
La roccaglia ricreata a seguito della collaborazione tra l’Ente Parco e il Comune di Cogoleto, vuole rappresentare in parte la vegetazione delle rupi e dello sfatticcio serpentinitico che annovera alcuni notevoli endemismi (Cerastium utriense) della Liguria ed altre interessanti serpentinofite tra le quali Asplenium cuneifolium, Daphne cneorum, Linum campanulatum, Sesamoides pygmaea, Viola bertolonii (simbolo grafico dell’Orto Botanico), Alyssoides utriculata, Robertia taraxacoides, Cheilanthes marantae, Minuartia laricifolia ssp. ophiolitica, Iberis sempervirens.
Molte di queste piante sono importanti per la conservazione, in quanto elencate nella lista delle specie minacciate in Liguria, oppure tutelate da specifiche normative regionali (la Legge Regionale 9/84 e dalla successiva L.R. 28/2009, più aggiornata) o anche inserite tra le entità proposte per l’inserimento nell’Allegato II della Direttiva UE 92/43 “Habitat”.